Craco, paese fantasma lucano.
Un luogo che racchiude malinconia, fascino e mistero. Abbandonato dopo una frana, oggi sono le stelle a ripopolarlo. ✨
27 settembre 2019 19:56
attrezzatura
Canon Eos 5d mark iv
tamron 24-70 a 38mm
cavalletto
Dati di scatto 
10sec f2.8 iso10000
posizione
Craco in provincia di potenza
informazioni
Craco per chi lo osserva in lontananza si presenta come una scultura di origini medioevali circondata dai “Calanchi”.
Lo splendido “paese fantasma”  nella provincia di Matera,  è oggi una delle mete imperdibili della terra lucana, per suggestività e bellezza, è stato distrutto nel 1963 da una frana che ha costretto la popolazione locale ad abbandonare il borgo per rifugiarsi nel nuovo comune di Craco Peschiera.
Del vecchio paese restano le case in pietra aggrappate alla roccia e tra di esse si distingue la torre normanna in posizione dominante rispetto all’antico borgo. Dentro Craco vecchia, sembra di sentire ancora le voci della gente che lo ha abitato, i rintocchi delle campane delle chiese che lo hanno animato e che, a guardarle, distrutte e oltraggiate dalla frana, hanno comunque mantenuto intatta la loro storia.
Oggi è possibile seguire un percorso di visita guidata, lungo un itinerario messo in sicurezza, che consente di percorrere il corso principale del paese, fino a raggiungere quello che resta della vecchia piazza principale e addentrarsi nel nucleo della città fantasma.
Back to Top